Prosciutto Crudo di Parma DOP stagionato 16/18 mesi (9,5kg)

Prosciutto Crudo di Parma DOP stagionato 16/18 mesi (9,5kg)

Riferimento:

140,00 €
Iva inclusa

Intero - Prosciutto di Parma D.O.P. - 16/18 mesi - 9,5kg

Confezione: prosciutto intero con osso
Stagionatura: 16/18 mesi
Peso: minimo 9,5kg circa
Provenienza: Langhirano, PR
Prezzo al kg: 14,80 €

Prodotto DOP

Quantità

Cosa è il Prosciutto di Parma?

  • È la cura nei dettagli e nelle fasi della stagionatura.

  • È la passione per un lavoro antico fatto di antiche tradizioni e tramandato di generazione in generazione.

  • È l’equilibrio dei profumi e dei sapori di una terra ricca e generosa.

  • È la qualità e l’attenzione nella scelta della materia prima impiegata.

Questi elementi fanno del Prosciutto di Parma uno dei prodotti più rappresentativi del Made In Italy e più apprezzati e conosciuti al mondo.

Il Prosciutto di Parma (dal latino perexsuctum, letteralmente asciugato) è un prodotto buono, sano e genuino. Da sempre, non si utilizzano né conservanti, né additivi e il risultato è un prodotto gustoso e completamente naturale. Alla coscia di maiale e al sale si aggiungono altri due ingredienti: il tempo e il vento, asciutto e delicato, delle profumate colline parmensi. L’unicità di questo territorio – un’area estremamente limitata della provincia di Parma  – è proprio quella di avere le condizioni climatiche ideali per la stagionatura naturale, che darà quell’inconfondibile dolcezza e gusto al Prosciutto di Parma. Un prodotto DOP estremamente controllato, legato a un lungo e rigido iter produttivo che si conclude con un attento esame e con la corona ducale impressa a fuoco. Questa marchiatura è il segno inconfondibile che lo contraddistingue; un’offerta di garanzia e sicurezza per il consumatore, che certifica l’assoluta eccellenza e genuinità del prodotto.

Tracciabilità

La qualità del prodotto DOP è garantita dalla ‘firma’ lasciata da ogni componente della filiera: in qualsiasi momento è possibile risalire tutti i passaggi della catena produttiva e verificare il programma di rigore e controllo qualità del Consorzio.

Un attento esame rivelerà quindi tutto il percorso di ogni singola coscia:


tracciabilita1_it-1.jpeg

Uno speciale tatuaggio indelebile è posto dall’allevatore su entrambe le cosce del suino, con il proprio codice di identificazione e il mese di nascita dell’animale.

tracciabilita2_it.jpeg

Il macello appone poi un timbro a fuoco, PP Prosciutto di Parma e l’identificativo dello stabilimento di macellazione.

tracciabilita3_it.jpeg

Mese e anno d’inizio della stagionatura sono riportati a rilievo, insieme alla sigla C.P.P. – Consorzio del Prosciutto di Parma nel sigillo metallico costituito da una corona circolare.

tracciabilita4_it.jpeg

Al termine di questo lungo processo di certificazione, dopo un attento esame che verifichi la regolarità delle fasi precedenti e il raggiungimento dei requisiti organolettici inconfondibili e peculiari del Prosciutto di Parma, viene apposto il marchio a fuoco.

Quest’ultimo timbro, costituito da una corona a 5 punte con base ovale in cui è inserita la scritta PARMA e, sottostante, la sigla che identifica l’azienda presso cui è stata effettuata la lavorazione, ha un altissimo valore perché identifica e distingue il prodotto tra tutti gli altri prosciutti, assicurandone l’autenticità e rendendo riconoscibile al consumatore il vero Prosciutto di Parma.


Fonte: https://www.prosciuttodiparma.com (sito ufficiale consorzio del Prosciutto di Parma)

Scheda tecnica

Marchio Dop

Potrebbero interessarti anche